DA MAGGIO 2016 RIPRENDONO I SEMINARI DI STORIA DEL LIBRO

Si apriranno il 12 maggio 2016 con il seminario di Maria Luisa López-Vidriero sulle collezioni di Elisabetta Farnese i nuovi appuntamenti di storia del libro.

Di seguito il programma del ciclo "Amor di libro. Bibliofilia in Europa e in Italia tra età moderna e contemporanea".

AMOR DI LIBRO - ciclo di seminari primavera 2016-page-001

17 febbraio 2015 - La tradizione italiana 1 - Guicciardini

La tradizione italiana 

Lezioni di storia del pensiero politico

1
Francesco Guicciardini
Dialogo del reggimento di Firenze
Martedì 17 febbraio 2015
Ore 16,30-18,30

GUARDA IL FILMATO

LA TRADIZIONE ITALIANA Prof. Cutinelli - Guicciardini 17 febbraio 2015 v.b.-page-001Lezione
Emanuele Cutinelli-Rendina
Professeur des Universités
Direttore dell'Istituto di Studi Romanzi
Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Università di Strasburgo
Introducono
Stefano De Luca (Università Suor Orsola Benincasa, Napoli)
Francesco Tuccari (Università degli Studi, Torino)
FONDAZIONE LUIGI FIRPO ONLUS
VIA PRINCIPE AMEDEO 34 - 10123 TORINO
Info 011.8129020 – www.fondazionefirpo.it

LA TRADIZIONE ITALIANA
LEZIONI DI STORIA DEL PENSIERO POLITICO

Il ciclo "La tradizione italiana. Lezioni di storia del pensiero politico" si propone di rileggere i grandi classici del pensiero politico italiano dalle origini ai nostri giorni attraverso una serie di lezioni magistrali affidate a studiosi di comprovata competenza.
L'obiettivo dell'iniziativa è quello di offrire a un pubblico il più possibile ampio gli strumenti essenziali per riscoprire e rivalutare complessivamente una tradizione di idee e riflessioni che, tolte alcune significative eccezioni (valga per tutti l'esempio di Machiavelli), risulta ormai essere in ampia misura negletta e poco appealing. Sia sul piano del dibattito pubblico, sia su quello degli studi universitari.
Il ciclo intende rileggere i grandi classici del pensiero politico italiano – s'intende: del pensiero politico, sociale ed economico – in una triplice prospettiva.
Intende innanzitutto collocare gli autori che saranno di volta in volta presi in esame nello specifico contesto storico in cui essi pensarono e, molto spesso, operarono sul piano pubblico. Li presenterà, cioè, come interpreti e attori del proprio tempo, cercando di fare emergere il nesso vitale e imprescindibile che ha legato la storia del pensiero politico italiano alla storia italiana nelle diverse fasi del suo sviluppo.
Intende poi mettere in evidenza le relazioni altrettanto vitali che il pensiero politico italiano ha intrattenuto con altre tradizioni coeve di pensiero politico, soprattutto a livello europeo e, da un certo punto in avanti, transatlantico. È su questo sfondo che le lezioni del ciclo cercheranno di mostrare la dimensione tutt'altro che provinciale della nostra tradizione, facendone però emergere le specificità.
Intende infine far risaltare là dove possibile – e per molti «classici» è sicuramente possibile – il contributo che essi hanno dato alla storia del pensiero politico tout court, trascendendo le dimensioni del proprio tempo e fissando categorie e problemi che generazioni successive di autori, italiani e non, hanno continuato a riprendere e rielaborare.
Per rendere possibile un ragionevole equilibrio tra «alta divulgazione» e approfondimento scientifico le lezioni saranno incentrate sull'analisi di un'opera particolarmente significativa dei singoli autori presi in esame.
Le lezioni si rivolgono a un pubblico di insegnanti e studenti universitari, di dottorandi, di studiosi e più in generale a un pubblico colto.
Ogni lezione sarà ripresa a video e resa pubblica sul sito della Fondazione, che potrà così costruire nel tempo una videoteca da rendere disponibile nel modo più ampio possibile. Seguiranno nel corso del 2015 le lezioni su:
Giordano Bruno (Michele Ciliberto, Scuola Normale Superiore, Pisa), marzo 2015
Vincenzo Cuoco (Stefano De Luca, Università Suor Orsola Benincasa, Napoli), settembre 2015
Gaetano Mosca (Francesco Tuccari, Università degli Studi, Torino) , ottobre 2015

25 maggio 2015 - La tradizione italiana 2 - FILANGIERI

La tradizione italiana 

Lezioni di storia del pensiero politico

2
Gaetano Filangieri
La Scienza della Legislazione
Lunedì 25 maggio 2015
Ore 17 

Lezione di
Vincenzo Ferrone
Università degli Studi di Torino
Fondazione Luigi Firpo Onlus

Introducono
Stefano De Luca (Università Suor Orsola Benincasa, Napoli)
Francesco Tuccari (Università degli Studi, Torino)

SCARICA LA LOCANDINA

FONDAZIONE LUIGI FIRPO ONLUS
VIA PRINCIPE AMEDEO 34 - 10123 TORINO
Info 011.8129020 – www.fondazionefirpo.it

LA TRADIZIONE ITALIANA
LEZIONI DI STORIA DEL PENSIERO POLITICO

Il ciclo "La tradizione italiana. Lezioni di storia del pensiero politico" si propone di rileggere i grandi classici del pensiero politico italiano dalle origini ai nostri giorni attraverso una serie di lezioni magistrali affidate a studiosi di comprovata competenza.
L'obiettivo dell'iniziativa è quello di offrire a un pubblico il più possibile ampio gli strumenti essenziali per riscoprire e rivalutare complessivamente una tradizione di idee e riflessioni che, tolte alcune significative eccezioni (valga per tutti l'esempio di Machiavelli), risulta ormai essere in ampia misura negletta e poco appealing. Sia sul piano del dibattito pubblico, sia su quello degli studi universitari.
Il ciclo intende rileggere i grandi classici del pensiero politico italiano – s'intende: del pensiero politico, sociale ed economico – in una triplice prospettiva.
Intende innanzitutto collocare gli autori che saranno di volta in volta presi in esame nello specifico contesto storico in cui essi pensarono e, molto spesso, operarono sul piano pubblico. Li presenterà, cioè, come interpreti e attori del proprio tempo, cercando di fare emergere il nesso vitale e imprescindibile che ha legato la storia del pensiero politico italiano alla storia italiana nelle diverse fasi del suo sviluppo.
Intende poi mettere in evidenza le relazioni altrettanto vitali che il pensiero politico italiano ha intrattenuto con altre tradizioni coeve di pensiero politico, soprattutto a livello europeo e, da un certo punto in avanti, transatlantico. È su questo sfondo che le lezioni del ciclo cercheranno di mostrare la dimensione tutt'altro che provinciale della nostra tradizione, facendone però emergere le specificità.
Intende infine far risaltare là dove possibile – e per molti «classici» è sicuramente possibile – il contributo che essi hanno dato alla storia del pensiero politico tout court, trascendendo le dimensioni del proprio tempo e fissando categorie e problemi che generazioni successive di autori, italiani e non, hanno continuato a riprendere e rielaborare.
Per rendere possibile un ragionevole equilibrio tra «alta divulgazione» e approfondimento scientifico le lezioni saranno incentrate sull'analisi di un'opera particolarmente significativa dei singoli autori presi in esame.
Le lezioni si rivolgono a un pubblico di insegnanti e studenti universitari, di dottorandi, di studiosi e più in generale a un pubblico colto.
Ogni lezione sarà ripresa a video e resa pubblica sul sito della Fondazione, che potrà così costruire nel tempo una videoteca da rendere disponibile nel modo più ampio possibile. Seguiranno nel corso del 2015 le lezioni su:
Pietro Verri (Marcello Carmagnani, Università degli Studi, Torino), 22 giugno 2015
Vincenzo Cuoco (Stefano De Luca, Università Suor Orsola Benincasa, Napoli), settembre 2015
Gaetano Mosca (Francesco Tuccari, Università degli Studi, Torino) , ottobre 2015

8 ottobre 2015 - La tradizione italiana 3 - Alfieri

La tradizione italiana 

Lezioni di storia del pensiero politico

3
 Alfieri politico
Il Della Tirannide e il dibattito europeo sul dispotismo
Giovedì 8 ottobre 2015
Ore 17

VIDEO

LA TRADIZIONE ITALIANA 3 Prof. De Luca - Alfieri 8 ottobre 2015-page-001
Stefano De Luca
Istituto Suor Orsola Benincasa Napoli

Introduce
Francesco Tuccari (Università degli Studi, Torino)
FONDAZIONE LUIGI FIRPO ONLUS
VIA PRINCIPE AMEDEO 34 - 10123 TORINO
Info 011.8129020 – www.fondazionefirpo.it

LA TRADIZIONE ITALIANA
LEZIONI DI STORIA DEL PENSIERO POLITICO

Il ciclo "La tradizione italiana. Lezioni di storia del pensiero politico" si propone di rileggere i grandi classici del pensiero politico italiano dalle origini ai nostri giorni attraverso una serie di lezioni magistrali affidate a studiosi di comprovata competenza.
L'obiettivo dell'iniziativa è quello di offrire a un pubblico il più possibile ampio gli strumenti essenziali per riscoprire e rivalutare complessivamente una tradizione di idee e riflessioni che, tolte alcune significative eccezioni (valga per tutti l'esempio di Machiavelli), risulta ormai essere in ampia misura negletta e poco appealing. Sia sul piano del dibattito pubblico, sia su quello degli studi universitari.
Il ciclo intende rileggere i grandi classici del pensiero politico italiano – s'intende: del pensiero politico, sociale ed economico – in una triplice prospettiva.
Intende innanzitutto collocare gli autori che saranno di volta in volta presi in esame nello specifico contesto storico in cui essi pensarono e, molto spesso, operarono sul piano pubblico. Li presenterà, cioè, come interpreti e attori del proprio tempo, cercando di fare emergere il nesso vitale e imprescindibile che ha legato la storia del pensiero politico italiano alla storia italiana nelle diverse fasi del suo sviluppo.
Intende poi mettere in evidenza le relazioni altrettanto vitali che il pensiero politico italiano ha intrattenuto con altre tradizioni coeve di pensiero politico, soprattutto a livello europeo e, da un certo punto in avanti, transatlantico. È su questo sfondo che le lezioni del ciclo cercheranno di mostrare la dimensione tutt'altro che provinciale della nostra tradizione, facendone però emergere le specificità.
Intende infine far risaltare là dove possibile – e per molti «classici» è sicuramente possibile – il contributo che essi hanno dato alla storia del pensiero politico tout court, trascendendo le dimensioni del proprio tempo e fissando categorie e problemi che generazioni successive di autori, italiani e non, hanno continuato a riprendere e rielaborare.
Per rendere possibile un ragionevole equilibrio tra «alta divulgazione» e approfondimento scientifico le lezioni saranno incentrate sull'analisi di un'opera particolarmente significativa dei singoli autori presi in esame.
Le lezioni si rivolgono a un pubblico di insegnanti e studenti universitari, di dottorandi, di studiosi e più in generale a un pubblico colto.
Ogni lezione sarà ripresa a video e resa pubblica sul sito della Fondazione, che potrà così costruire nel tempo una videoteca da rendere disponibile nel modo più ampio possibile. Seguirà nel novembre 2015:

Gaetano Mosca (Francesco Tuccari, Università degli Studi, Torino)

18 dicembre 2014 - Visite guidate in Biblioteca

Giovedì 18 dicembre 2014

Sarà possibile prender parte alla visita guidata 
 ai Fondi Antichi della Biblioteca Nazionale Universitaria e della Fondazione Luigi Firpo di Torino.
Condurranno alla scoperta delle collezioni Franca Porticelli (Biblioteca Nazionale Universitaria, Torino) e Cristina Stango (Fondazione Luigi Firpo Onlus).

Ritrovo ore 14.30 davanti alla Biblioteca Nazionale in piazza Carlo Alberto 1. Conclusa la visita al fondo antico, il gruppo si sposterà presso la Biblioteca della Fondazione Luigi Firpo Onlus Palazzo d'Azeglio, via Principe Amedeo 34 – Torino

La partecipazione è libera, ma occorre prenotare
(011.8129020-3202492605)

L'iniziative conclude l'anno solare del ciclo di incontri dedicato a "La biblioteca e la sua storia.Metodologie, strumenti e materiali per lo studio dei fondi storici. Seminari di approfondimento per bibliotecari studenti e bibliofili".

 

 

LA BIBLIOTECA E LA SUA STORIA - CICLO DI SEMINARI

La biblioteca e la sua storia. Metodologie, strumenti e materiali per lo studio dei fondi storici. Seminari di approfondimento per bibliotecari, studenti e bibliofili.

Sono i seminari di approfondimento per bibliotecari, studenti e bibliofili. Presso la sede di Palazzo d'Azeglio da ottobre a dicembre 2014 cinque appuntamenti a ingresso libero. Il programma

I video degli incontri:

23 ottobre 2014 Andrea De Pasquale, 

6 novembre 2014 Yann Sordet

20 novembre 2014 Piera Tordella

11 dicembre 2014 Franca Porticelli

18 dicembre Visite ai fondi antichi delle Biblioteche "Luigi Firpo" e Nazionale Universitaria di Torino

More Articles ...

Il sito è stato realizzato con il contributo di

loghi

Come sostenere la Fondazione

La Fondazione Firpo accetta donazioni, anche di entità minima, da coloro che intendono contribuire alla vita culturale della Fondazione.

Continua

5 per mille alla fondazione firpo

Facebook-icon  facebook       Vimeo-icon   vimeo

Copyright © 2014  -  Tutti i diritti riservati  -  Fondazione Luigi Firpo Centro di Studi sul Pensiero Politico Onlus 
Piazza Carlo Alberto 3 (c/o Biblioteca Nazionale Universitaria), 10123 Torino  -  C.F. 97534070012  -
Tel (011) 812.90.20  
   Fax (011) 812.90.50

presidenza: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  -  segreteria: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  -  biblioteca: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
posta certificata: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.