08/03/2017 La fotografia Sessanta/Settanta -Claudio Marra

Mercoledì 8 marzo 2017 alle 16,30, nella sede di piazza Carlo Alberto 3 della Fondazione Firpo Onlus, al I piano della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, si è tenuto il III incontro del 2017 del ciclo "Arti della figurazione e storia delle idee".

  

 

 Marra - La fotografia - retro

Corso di alta formazione in Bibliologia

LE ISCRIZIONI SONO CHIUSE PER ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

La Fondazione Luigi Firpo – Centro di Studi sul Pensiero Politico Onlus, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, organizza un corso di alta formazione in Bibliologia.
Tale disciplina indaga la produzione a stampa, con particolare riguardo a quella antica ma non solo, non nel contenuto semantico che trasmette, ma come oggetto e come manufatto, frutto di un complesso e raffinato processo tecnologico. Essa non si occupa solo di libri, ma anche in generale di tutti i materiali stampati tra cui quelli "non convenzionali" o "speciali", cioè di quegli oggetti bibliografici che si presentano non sotto forma di volume, ma come opuscolo, carta sciolta, foglio volante, manifesto, oppure come album o atlante,
La bibliologia ricostruisce la fabbricazione di tali prodotti attraverso lo studio delle tecniche tipografiche nelle varie fasi, dalla realizzazione dei caratteri, alla preparazione dei testi, alla composizione, alla stampa, alla correzione delle bozze e all'inserimento di illustrazioni, fino alla confezione e alla commercializzazione. Rientra tra i suoi compiti quindi lo studio dell'edizione e il tentativo di definire la descrizione della cosiddetta copia "ideale", cioè della ricostruzione bibliografica dell'edizione comprensiva di tutte le emissioni e varianti.
Inoltre la bibliologia si occupa degli esemplari come merce e oggetto di consumo; quindi analizza tutto quello che è capitato durante la loro storia fino alla destinazione attuale. Studia pertanto quelle informazioni e quegli elementi di varia natura che si sono stratificati sugli oggetti, dalle legature alle indicazioni di possesso e alle tracce di lettura, dovuti a chi lo ha preso in mano i libri per varie ragione, per leggerli, commercializzarli o per metterli a disposizione degli utenti di una biblioteca.

Il corso di alta formazione si terrà presso la sede della Fondazione Firpo in Piazza Carlo Alberto 3 e si svolgerà in due cicli: il primo nella primavera 2017 dedicato all' edizione; il secondo in autunno 2017 dedicato all'esemplare. L'orario di tutte le lezioni è 16.00-18.00. Esso è destinato a bibliotecari, bibliofili, storici, studenti di corsi di beni culturali e appassionati.
Le lezioni, tenute dal dott. Andrea De Pasquale*, saranno integrate dalla proiezione di immagini tratte da originali di libri e di altri materiali, e dalla visione diretta di strumenti originali di tipografia e di esemplari del fondo antico della Fondazione Luigi Firpo e della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino; verrà distribuito materiale didattico e saranno fornite indicazioni bibliografiche per approfondimenti.
Il corso, a carattere seminariale, è limitato a 30 partecipanti.
Sarà rilasciato un attestato di conseguimento del Corso di alta formazione a chi avrà completato un intero ciclo (con tolleranza di 2 assenze giustificate).

Corso di alta formazione in Bibliologia 2017
Programma del I ciclo

10 marzo 2017 (h. 16-18):Introduzione alla bibliologia;
La fabbricazione dei caratteri tipografici
31 marzo 2017 (h. 16-18):Le tecniche di stampa manuale
28 aprile 2017 (h. 16-18):Le illustrazioni; i supporti speciali
12 maggio 2017 (h. 16-18):Le innovazioni tecnologiche del XIX secolo
26 maggio 2017 (h. 16-18):Il materiale effimero
9 giugno 2017 (h. 16-18):Il materiale non librario
16 giugno 2017 (h. 16-18):La musica a stampa
30 giugno 2017 (h. 16-18):Le coperte editoriali

*Andrea De Pasquale, dottore di ricerca in Storia del libro all' École Pratique des Hautes Études di Parigi, ha diretto la Biblioteca Palatina di Parma, la Biblioteca Nazionale Braidense di Milano e la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino e ora la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. É anche direttore scientifico della Fondazione Museo Bodoniano, membro del Comitato tecnico scientifico biblioteche e istituti culturali del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, membro del consiglio d'amministrazione della Fondazione L. Firpo di Torino, membro del Centre Gabriel Naudé dell'ENSSIB – École Nationale Supérieure des Sciences de l'information et des bibliothèques di Lione, docente alla «Sapienza» Università di Roma e alla Scuola di alta formazione dell'ICPAL - Istituto centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario. Ha insegnato in numerose Università, tra cui l'École Nationale de Chartes di Parigi, l'Università del Piemonte orientale, le Università di Bologna e Siena, il Politecnico di Torno e ha partecipato con relazione a numerosi convegni nazionali e internazionali. Direttore della rivista « Crisopoli. Bollettino del Museo Bodoniano » e membro del comitato scientifico delle riviste scientifiche « AIB. Studi » dell'Associazione Italiana Biblioteche, « Bibliotheca.it » dell'Università di Bologna e « DigItalia » dell'ICCU – Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche.
É autore di numerose pubblicazioni e saggi inerenti soprattutto la storia del libro e delle biblioteche, tra cui: I fondi storici delle biblioteche (2001); Il libro antico in SBN (2002); Il sapere per tutti. La politica bibliotecaria a Torino tra XVII e XVIX secolo (2006); Gli archivi in biblioteca. Storia, gestione e descrizione (2008); La fucina dei caratteri di Giambattista Bodoni (2010) ; I capolavori della tipografia di Giambattista Bodoni (2012).

ISCRIZIONI
É possibile iscriversi di persona presso la sede della Fondazione Firpo in piazza Carlo Alberto 3 o inviando via mail (This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.) il modulo d'iscrizione scaricabile dal sito della Fondazione (www.fondazionefirpo.it) compilato e firmato. É richiesto un contributo di € 30,00 per ciclo per le spese organizzative.
LUOGO
Le lezioni si svolgeranno presso la Sala seminari della Fondazione Luigi Firpo Onlus, in piazza Carlo Alberto 3, al I piano della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino.
INFO
Segreteria della Fondazione Luigi Firpo :
Telefono : 011.8129020 o 320.2492605.
e-mail : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

15/02/2017 Il progetto della libertà - Gianni Contessi

Mercoledì 15 febbraio 2017 alle 16,30, nella sede di piazza Carlo Alberto 3 della Fondazione Firpo Onlus, al I piano della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, si terrà il II incontro del 2017 del ciclo "Arti della figurazione e storia delle idee".

  

 

 Contessi fronte 15022017

 CONTESSI - IL PROGETTO DELLA LIBERTA  2017 retro

 

 

Pensiero politico -15 dicembre 2016 - La tradizione italiana 4 - Gioberti - Mustè

Prosegue il ciclo di lezioni "La tradizione italiana. Lezioni di storia del pensiero politico" in collaborazione con la Scuola di Studi Superiori Ferdinando Rossi e il Dipartimento di Culture Politica Società dell'Università di Torino.

Giovedì 15 dicembre 2016 alle ore 16,30

il Prof. Marcello Mustè dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" ha tenuto la quarta lezione del ciclo:
Rileggendo il Primato di Gioberti.
Introduzione di Stefano De Luca (Università Suor Orsola Benincasa, Napoli).

FILMATO 

 

Gioberti

 

 

 

LA TRADIZIONE ITALIANA 3 Prof. De Luca - Alfieri 8 ottobre 2015-page-001
Stefano De Luca
Istituto Suor Orsola Benincasa Napoli

Introduce
Francesco Tuccari (Università degli Studi, Torino)
FONDAZIONE LUIGI FIRPO ONLUS
VIA PRINCIPE AMEDEO 34 - 10123 TORINO
Info 011.8129020 – www.fondazionefirpo.it

LA TRADIZIONE ITALIANA
LEZIONI DI STORIA DEL PENSIERO POLITICO

Il ciclo "La tradizione italiana. Lezioni di storia del pensiero politico" si propone di rileggere i grandi classici del pensiero politico italiano dalle origini ai nostri giorni attraverso una serie di lezioni magistrali affidate a studiosi di comprovata competenza.
L'obiettivo dell'iniziativa è quello di offrire a un pubblico il più possibile ampio gli strumenti essenziali per riscoprire e rivalutare complessivamente una tradizione di idee e riflessioni che, tolte alcune significative eccezioni (valga per tutti l'esempio di Machiavelli), risulta ormai essere in ampia misura negletta e poco appealing. Sia sul piano del dibattito pubblico, sia su quello degli studi universitari.
Il ciclo intende rileggere i grandi classici del pensiero politico italiano – s'intende: del pensiero politico, sociale ed economico – in una triplice prospettiva.
Intende innanzitutto collocare gli autori che saranno di volta in volta presi in esame nello specifico contesto storico in cui essi pensarono e, molto spesso, operarono sul piano pubblico. Li presenterà, cioè, come interpreti e attori del proprio tempo, cercando di fare emergere il nesso vitale e imprescindibile che ha legato la storia del pensiero politico italiano alla storia italiana nelle diverse fasi del suo sviluppo.
Intende poi mettere in evidenza le relazioni altrettanto vitali che il pensiero politico italiano ha intrattenuto con altre tradizioni coeve di pensiero politico, soprattutto a livello europeo e, da un certo punto in avanti, transatlantico. È su questo sfondo che le lezioni del ciclo cercheranno di mostrare la dimensione tutt'altro che provinciale della nostra tradizione, facendone però emergere le specificità.
Intende infine far risaltare là dove possibile – e per molti «classici» è sicuramente possibile – il contributo che essi hanno dato alla storia del pensiero politico tout court, trascendendo le dimensioni del proprio tempo e fissando categorie e problemi che generazioni successive di autori, italiani e non, hanno continuato a riprendere e rielaborare.
Per rendere possibile un ragionevole equilibrio tra «alta divulgazione» e approfondimento scientifico le lezioni saranno incentrate sull'analisi di un'opera particolarmente significativa dei singoli autori presi in esame.
Le lezioni si rivolgono a un pubblico di insegnanti e studenti universitari, di dottorandi, di studiosi e più in generale a un pubblico colto.
Ogni lezione sarà ripresa a video e resa pubblica sul sito della Fondazione, che potrà così costruire nel tempo una videoteca da rendere disponibile nel modo più ampio possibile. Seguirà nel novembre 2015:

Gaetano Mosca (Francesco Tuccari, Università degli Studi, Torino)

12 ottobre 2016 - La scienza dell'architettura militare nel Regno di Sardegna da Vittorio Amedeo II a Carlo Alberto (Ciclo "Arti della figurazione e Storia delle idee")

Mercoledì 12 ottobre 2016 alle 17, nella sede di piazza Carlo Alberto 3 della Fondazione Firpo Onlus, al I piano della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, si terrà il terzo incontro del ciclo "Arti della figurazione e storia delle idee".

Fara fronte

 


Ideato all’interno dell’accordo di collaborazione scientifica stipulato nel 2015 tra la Fondazione Luigi Firpo e il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino, il ciclo di incontri a carattere seminariale e a cadenza mensile, intende offrire a studenti e studiosi delle discipline umanistiche e della storia delle idee, ad appassionati e cultori, riflessioni e percorsi di lettura tesi ad analizzare, in prospettiva comparatistica, molteplici aree di incontro e di reciproco sconfinamento di tali aree disciplinari.

Affidati a docenti universitari ed esperti, i seminari spazieranno su molteplici ambiti (storia, politica, arte, architettura, filosofia, critica letteraria, teoria e critica delle arti, cinema, musica, teatro, fotografia et c.), affrontati secondo un modello trasversale inteso quale ragione e veicolo primo di dialogo e di confronto. 

I prossimi incontri in programma:

Mercoledì 9 novembre 2016, 17-18,30
Giancarlo Lacchin, Poetica della letteratura e delle arti tra Otto e Novecento in Germania. Stefan George e le Introduzioni ai "Fogli per l'arte".
Mercoledì 25 gennaio 2017, 17-18,30
Anna Maria Riccomini, Marmi antichi per la nuova capitale del ducato. Il ruolo politico e celebrativo della raccolta di antichità dei Savoia tra Cinque e Settecento.

 

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero e si terranno presso la sede della Fondazione Luigi Firpo Onlus in piazza Carlo Alberto 3, al I piano della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. Info 011.8129020 – 320.2492605.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

9 novembre 2016 - Poetica della letteratura e delle arti fra Ottocento e Novecento in Germania. Stefan George e le Introduzioni ai "Fogli per l'arte"

Mercoledì 9 novembre 2016 alle 17, nella sede di piazza Carlo Alberto 3 della Fondazione Firpo Onlus, al I piano della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, si terrà il IV incontro del ciclo "Arti della figurazione e storia delle idee".

 

Locandina Lacchin

 


Ideato all’interno dell’accordo di collaborazione scientifica stipulato nel 2015 tra la Fondazione Luigi Firpo e il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino, il ciclo di incontri a carattere seminariale e a cadenza mensile, intende offrire a studenti e studiosi delle discipline umanistiche e della storia delle idee, ad appassionati e cultori, riflessioni e percorsi di lettura tesi ad analizzare, in prospettiva comparatistica, molteplici aree di incontro e di reciproco sconfinamento di tali aree disciplinari.

Affidati a docenti universitari ed esperti, i seminari spazieranno su molteplici ambiti (storia, politica, arte, architettura, filosofia, critica letteraria, teoria e critica delle arti, cinema, musica, teatro, fotografia et c.), affrontati secondo un modello trasversale inteso quale ragione e veicolo primo di dialogo e di confronto. 

Gli incontri successivi in programma:

Mercoledì 25 gennaio 2017, 17-18,30
Anna Maria Riccomini, Marmi antichi per la nuova capitale del ducato. Il ruolo politico e celebrativo della raccolta di antichità dei Savoia tra Cinque e Settecento.

Mercoledì 8 febbraio 2017, 17-18,30
Gianni ContessiIl progetto della libertà. Difficoltà politiche dell'architettura in Italia 1925-1945.

Mercoledì 17 maggio 2017, 17-18,30
Giulia CarluccioStile e senso in Citizen Kane di Orson Welles.

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero e si terranno presso la sede della Fondazione Luigi Firpo Onlus in piazza Carlo Alberto 3, al I piano della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. Info 011.8129020 – 320.2492605.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

More Articles ...

Il sito è stato realizzato con il contributo di

loghi

Come sostenere la Fondazione

La Fondazione Firpo accetta donazioni, anche di entità minima, da coloro che intendono contribuire alla vita culturale della Fondazione.

Continua

5 per mille alla fondazione firpo

Facebook-icon  facebook       Vimeo-icon   vimeo

Copyright © 2014  -  Tutti i diritti riservati  -  Fondazione Luigi Firpo Centro di Studi sul Pensiero Politico Onlus 
Piazza Carlo Alberto 3 (c/o Biblioteca Nazionale Universitaria), 10123 Torino  -  C.F. 97534070012  -
Tel (011) 812.90.20  
   Fax (011) 812.90.50

presidenza: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  -  segreteria: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  -  biblioteca: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
posta certificata: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.